Medici di famiglia, bando per 50 posti

Pubblicato il bando dall'assessorato alla Sanità, guidato da Lucia Borsellino. Un provvedimento molto atteso che quest’anno mette in palio però quasi la metà dei posti rispetto al passato

PALERMO. Via al corso/concorso per diventare medico di famiglia. L’assessorato alla Sanità, guidato da Lucia Borsellino, ha pubblicato il bando per assegnare 50 posti nel corso triennale che servirà ad entrare nell’elenco dei medici di medicina generale a cui l’assessorato affida pazienti. Un provvedimento molto atteso che quest’anno mette in palio però quasi la metà dei posti rispetto al passato.

Il corso a cui i partecipanti accedono dopo il concorso consente, al termine del triennio, di entrare nelle graduatorie da cui l’assessorato pesca per il turn over fra i medici di famiglia. Una porta di ingresso nella sanità pubblica: quando un posto si libera, per pensionamento o trasferimento, si scorre la graduatoria ed entra nel sistema pubblico un nuovo medico.

Il concorso si svolge in contemporanea in tutte le regioni italiane. «In Sicilia - spiega il dirigente dell’assessorato, Salvatore Sammartano - quest’anno ci sono meno posti rispetto agli altri anni. Direi che sono quasi dimezzati». La selezione sarà dunque più dura: le domande vanno inviate entro il 24 marzo. I requisiti per l’ammissione al corso triennale sono la laurea in medicina e chirurgia e l’abilitazione all’esercizio della professione e l’iscrizione all’albo dei medici.

Il corso triennale inizierà nel novembre 2013. E per accedervi è necessario superare una prova a quiz (100 domande a risposta multipla) entro il termine di 2 ore. Ai medici ammessi al corso - si legge nel bando - è corrisposta una borsa di studio mensile da parte del ministero mentre non è previsto alcun pagamento da parte della Regione. Anche le Asp e gli ospedali hanno ripreso a bandire posti, per lo più a tempo determinato.
Il servizio completo nel Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati