Catania, Stancanelli: no a raddoppio binari Rfi

CATANIA. Il Comune di Catania ribadisce "il fermo no dell'Amministrazione al progetto di Rfi di realizzare il raddoppio ferroviario nel tratto Zurria-Bicocca". "Da tempo - ricorda il sindaco, Raffaele Stancanelli - l'amministrazione ha assunto una posizione chiara sul progetto Rfi il cui tracciato andrebbe a deturpare parte del centro storico e a compromettere un'ampia area a valenza archeologica". Il sindaco invita "la Regione a stare col Comune di Catania in questa battaglia e non si sottometta a ragioni estranee alla nostra storia". "Dimostri il presidente Crocetta – aggiunge Stancanelli - di non fare solo vuote parole e di fare invece l'interesse dei siciliani che con questo progetto subiscono una violenza. Prendano in esame Rfi e Regione il progetto alternativo che abbiamo presentato, l'unico percorribile per realizzare un'opera che in caso contrario, fino a quando sarò sindaco, non vedrà mai la sua realizzazione".
Stancanelli rimarca come "dalla Soprintendenza ai Beni Culturali di Catania sia arrivato lo stop alle perforazioni per le indagini geologiche poiché l'area in cui si prevede la realizzazione dell'intervento presenta nel sottosuolo rilevanti reperti archeologici, mentre continua a essere ignorato il nostro progetto più rispettoso del nostro territorio".
Il sindaco annuncia che ogni azione contro il progetto Rfi verrà continuata ed intrapresa con le associazioni cittadine, la Soprintendenza e l'Università, una vigilanza congiunta per fermare un progetto che violenterebbe Catania".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati