Anno giudiziario, Cardinale: "Criminalità in forte calo"

E’ quanto emerge dalla relazione illustrata a Caltanissetta dal presidente della Corte d’Appello, Salvatore Cardinale: "Cinque omicidi rispetto ai 10 dello scorso anno"

CALTANISSETTA. “La criminalità nel Distretto della Corte d’Appello ha registrato una forte diminuzione, rispetto all’anno precedente, del numero di omicidi volontari, pari a 5 (10 nell’anno precedente). Di tali delitti 3 sono stati commessi nel Circondario di Enna, 1 in quello di Caltanissetta e 1 in quello di Nicosia. E’ rimasto indenne dal fenomeno il Circondario di Gela”.
E’ quanto emerge dalla relazione sull’anno giudiziario a Caltanissetta illustrata dal presidente della Corte d’Appello, Salvatore Cardinale.

“Di essi, 2 omicidi, consumati nel Circondario di Enna, sono connotati dalla matrice mafiosa mentre gli altri similari delitti possono essere ascritti alla criminalità comunale. Il ridotto numero di omicidi riconducibili a dinamiche della criminalità organizzata attesta in maniera concreta che i clan preferiscono evitare il ricorso all’uso delle armi continuando, al contrario, a praticare – laddove lo ritengano utile – l’ormai consuetudinario metodo della cosiddetta “sommersione”, voluto per limitare l’esposizione alle iniziative degli apparati di polizia e della magistratura”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati