Provenzano, Gup chiede nuova perizia su condizioni di salute

PALERMO. Migliorano le condizioni fisiche del boss Bernardo Provenzano, uscito dal coma dopo aver subito un intervento al cervello: il gup Piergiorgio Morosini, che alla luce di una perizia medica aveva stralciato la sua posizione nell'udienza preliminare sulla trattativa Stato-mafia, ritenendo che non potesse partecipare coscientemente al processo, oggi ha chiesto ai suoi consulenti di farsi dare il bollettino aggiornato dello stato del paziente che è ricoverato all'ospedale di Palermo. I periti dovranno sottoporre a test cognitivi il capomafia per completare la relazione e stabilire definitivamente la sua idoneità a stare in giudizio. L'udienza è stata rinviata al 29 gennaio. Provenzano ha ripreso a respirare autonomamente e ad alimentarsi. Avrebbe anche riconosciuto i familiari andati a fargli visita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati