Sicilia, Tempo libero

Più spazi per fare sport gratis: un’altra ricetta contro la crisi

Nelle regioni dove è più facile praticare attività a costo zero c’è un risparmio di circa 32 mila euro per la riduzione delle spese sanitarie

PALERMO. «Lo sport serve a migliorare la qualità della vita, a rendere le persone più felici e più sane, soprattutto in questo periodo di crisi economica». A garantirlo è il presidente del Coni Sicilia, Giovanni Caramazza. Fare sport significa ridurre concretamente il rischio di malattie e di decessi nel nostro paese.

Secondo i dati emersi dal Libro bianco del Coni, presentato lo scorso dicembre a Roma, si parla di un risparmio di 32 mila euro per la riduzione delle spese sanitarie. Nelle zone dell’Italia dove ci sono maggiori problemi dal punto di vista economico è importante che il movimento si possa fare gratuitamente. «Noi in Sicilia, a Palermo in particolare, abbiamo il più basso numero di impianti sportivi per numero di abitanti. Il Coni dà, però, la possibilità a molti cittadini palermitani di fare sport gratuitamente proprio in un momento di forte crisi economica, che stiamo vivendo in tutta Italia», spiega Caramazza.

In collaborazione con il Comune di Palermo, il Coni ogni prima domenica del mese fa diventare il parco della Favorita un immenso impianto sportivo dove tutti i cittadini hanno a disposizione diversi allenatori per praticare numerose attività sportive. Ma a disposizione dei cittadini palermitani ci sono diverse occasioni per praticare sport con istruttori senza dover pagare grosse cifre. Il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle ore 15 è possibile praticare atletica leggera per tutti i cittadini che hanno più di 10 anni.

Nella palestra comunale di Borgo Ulivia in via del Cigno è possibile praticare sport come pallavolo, pallacanestro e altri sport. Al Centro sociale San Saverio i ragazzi di un’età compresa tra i 6 e i 12 anni possono praticare calcio e altre attività motorie. Anche l’associazione prospettive Nuove (Centro Coni Giovanni) in piazza San Gabriele Arcangelo dà la possibilità di praticare sport ai giovani compresi in un’età che va dai 6 ai 16 anni dal lunedì al venerdì. Mentre gli anziani possono fare ginnastica gratuitamente il martedì e il giovedì mattina.

Tutte le mamme possono praticare aerobica ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 18 alle 19. Mentre con un contributo di 150 euro l’anno in estate si può praticare al mare l’acqua athletic e d’inverno, invece, allo Stadio delle Palme gli adulti potranno fare sport ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 15 alle 16. Dalle 9, infine, si può praticare ginnastica ogni mercoledì e giovedì.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati