Ecco gli aspirapolvere-robot: ma i siciliani scelgono i classici

La preferenza è dovuta anche a una questione economica. Queste apparecchiature possono costare anche più di 500 euro

PALERMO. Chi lascia il vecchio per il nuovo, sa quel che lascia ma non quel che trova. È un vecchio proverbio che sembra andar a genio quando si parla di shopping per la casa e nello specifico nel campo elettrodomestici.
Quasi nessuno infatti vuole correre il rischio di acquistare dispositivi costosi ma non pratici che inevitabilmente finiscono nello sgabuzzino a prender polvere. I palermitani non hanno dubbi e quando si parla di piccoli elettrodomestici per la pulizia della loro abitazione continuano a scegliere le classiche scope elettriche e gli aspirapolvere, meglio se senza sacco. Vengono guardati ma sicuramente non molto scelti l’alternativa dei robot, che «liberati» in una stanza si muovono da soli aspirando tutta la polvere che trovano. Siamo di certo in controtendenza rispetto ad altri paesi occidentali. Infatti è molto attesa a Las Vegas la presentazione del nuovo robot intelligente di Samsung, lo «Smart Tango» che rispetto ai modelli precedenti disporrà di braccia con delle particolari spazzole che si allargheranno e allungheranno per raggiungere con destrezza tutti i punti più difficili delle stanza, come gli angoli. I palermitani sembrano non gradire questi elettrodomestici stile «Intelligenza Artificiale» e continuano quindi a scegliere i classici.
«Soprattutto perché questi nuovi modelli possono venire a costare anche più di cinquecento euro – spiega Roberto Maggio del negozio Maggio Ricambi di via Don Orione a Palermo – in compenso ci vengono richieste tantissimo le scope elettriche senza fili che si ricaricano come la batteria del cellulare. Hanno un’autonomia di circa venti minuti e sono molto comode per muoversi in casa senza fili. Il loro prezzo si aggira attorno ai centosettanta euro».
«C’è crisi in tutti i settori e anche nel nostro - continua Andrea Montesanto titolare della Casa del Rasoio di via Cavour – la gente fa acquisti solo se i prezzi sono scontati o concorrenziali rispetto alle grandi catene per questo abbiamo deciso di tenere in negozio elettrodomestici per tutte le tasche. Abbiamo aspirapolvere che costano dai cinquanta ai centottanta euro. Continuano a richiederci quelli con la possibilità di cambiare il sacchettino che raccoglie la polvere aspirata. Possono ritornare da noi per comprare anche le buste di ricambio che costano pochi euro». «Vendiamo oltre ai tradizionali aspirapolvere con il sacchetto anche quelli senza - affermano invece dal negozio di elettrodomestici Sammartano di Corso dei Mille- dopo averlo utilizzato per pulire la casa basta solo svuotarlo e ritorno a posto per il prossimo utilizzo senza il bisogno di acquistare i ricambi. Anche noi abbiamo prezzi per tutte le tasche affinchè tutti possano acquistare i prodotti».
Il mercato in questi ultimi anni si è allargato offrendo prodotti migliori a prezzi a volte bassi. Miracoli della tecnologia low cost che ha portato nelle case elettrodomestici silenziosi, potenti con azioni efficaci anche se spesso non dispongono delle stesse garanzie di durata rispetto a quelle delle grandi marche. In ogni caso è sempre meglio tenere gli occhi aperti e ricordarsi che tutti i prodotti per un certo periodo di tempo sono in garanzia.
Basta chiedere agli addetti alle vendite tutti i dettagli. Di certo è tutta un’altra storia pensando ai vecchi aspirapolvere che le mamme e le nonne passavano per casa svegliando tutti anche di domenica mattina. Per fortuna tutto questo, è solo un lontano ricordo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati