Gela, protesta anti Muos davanti a casa di Crocetta

I manifestanti chiedono un intervento per impedire la costruzione del sistema satellitare di comunicazione ad altissima frequenza (ritenuto dannoso alla salute) che gli americani stanno realizzando nella loro base militare di contrada Ulmo

GELA. Una manifestazione di protesta anti Muos si è svolta ieri sera a Gela, davanti all'abitazione del presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta (che non era in casa). Una decina di dimostranti hanno attaccato al portone manifesti, cartoline e letterine degli alunni delle elementari di Niscemi con cui chiedono l'intervento di Crocetta per impedire la costruzione del sistema satellitare di comunicazione ad altissima frequenza (ritenuto dannoso alla salute) che gli americani stanno realizzando nella loro base militare di contrada Ulmo, all'interno della riserva naturale della sughereta niscemese. «Presidente Crocetta, salvaci tu da questo mostro» c'era scritto nei manifesti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati