Comune etneo, il sindaco: "Approvare bilancio o sarà scioglimento"

SAN GREGORIO. Nonostante siano trascorsi abbondantemente i termini per l'approvazione del
bilancio di previsione 2012, i consiglieri di opposizione continuano in maniera pretestuosa e dannosa a rinviarne la deliberazione con ingenti spese a carico dell'Ente invece di darvi esito e quindi poter far fronte alle innumerevoli esigenze degli uffici e dell'intera cittadinanza".

Lo scrive in una lettera aperta il sindaco di San Gregorio di Catania, Remo Palermo, che paventa il pericolo di scioglimento del Consiglio comunale in mancanza dell'approvazione del bilancio di
previsione 2012. Palermo sottolinea il "perpetrarsi di atti irresponsabili, scellerati e di mediocrità politica di cui continuano a rendersi protagonisti i consiglieri di opposizione del Pdl, Mpa, e Udc con grave danno per la cittadinanza" affermando come "questo atteggiamento ostruzionistico abbia comportato anche "rilevanti privazioni a carico dei cittadini, a cui non potranno essere assicurati non solo i servizi ordinari, ma neppure quelli essenziali, tra cui l'assistenza igienico-sanitaria, il trasporto in favore degli alunni diversamente abili, la cura domiciliare degli anziani, il
sostegno alle famiglie meno abbienti". Palermo parla anche di "tagli considerevoli a scuola, pubblica illuminazione, manutenzione stradale, raccolta dei rifiuti e sicurezza".

Palermo ricorda infine che Commissario ad acta nominato per l'approvazione del bilancio di previsione 2012 Nicolò Lauricella ha sottolineato che 'decorso infruttuosamente il termine attribuito, provvedera' in via sostitutiva egli stesso ad approvare il bilancio, comportando tale adozione la sospensione e successivo scioglimento del Consiglio comunalé".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati