Niente salario, secondo giorno di sciopero dei netturbini

Gli operatori non hanno accettato le proposte ricevute ieri in prefettura e incrociano le braccia. Rivendicano il saldo di settembre e la mensilità di ottobre che avrebbero dovuto percepire giorni fa

CALTANISSETTA. Secondo giorno di mancata raccolta dei rifiuti a Caltanissetta. Gli operai al termine del vertice che si è svolto ieri fino a tarda sera, in prefettura, non hanno accettato le proposte ricevute. Le somme messe a disposizione dal Commissario regionale per l'emergenza rifiuti, Maurizio Norrito, potrebbero servire per un acconto sullo stipendio di novembre.

Questi soldi arriveranno nelle tasche degli operai in due momenti e a titolo di anticipazione, ma i netturbini reclamano il saldo di due mesi arretrati e per questo hanno incrociato le braccia.
La vicenda è entrata in un vicolo cieco, a causa di un pignoramento delle somme che l'Ato Ambiente Cl1 ha in cassa, ma che non può erogare se non arriverà il pronunciamento del
giudice dell'esecuzione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati