Crocetta verso l'insediamento Giunta Lombardo ancora al lavoro

Il neo governatore attende la proclamazione da parte della Corte d'Appello di Palermo. Intanto rimangono con piene funzioni gli assessori del presidente dimissionario

PALERMO. Potrebbe insediarsi la prossima settimana il neo governatore della Sicilia Rosario Crocetta, che attende la proclamazione da parte della Corte d'appello di Palermo, dopo avere vinto le elezioni regionali. Intanto, rimangono nel pieno delle proprie funzioni gli assessori della giunta di Raffaele Lombardo, mentre il presidente dimissionario, e fondatore del Movimento per l'autonomia, non frequenta più Palazzo d'Orleans da una quindicina di giorni.

L'ultima sua apparizione ufficiale a Palermo è stata in occasione della riunione di giunta quando furono distribuiti i fondi sbloccati in deroga al patto di stabilità, concessa dal ministero del Tesoro, mentre il Palazzo era assediato da migliaia di forestali e lavoratori della formazione professionale.

Al loro posto rimangono anche dirigenti e funzionari degli uffici di gabinetto, che decadranno, assieme agli attuali assessori, non appena Crocetta si sarà insediato. A quel punto, il governatore, come annunciato, potrebbe subito applicare lo spoil system ai dirigenti generali a capo di dipartimenti, uffici speciali e società collegate. Se dovesse procedere in questo modo, Crocetta, almeno fino a quando non nominerà la squadra di assessori, avrebbe in mano tutte le deleghe, con poteri quasi "assoluti".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati