Onu, Stevie Wonder canta al Palazzo di Vetro

Nella sala dell'Assemblea
Generale delle Nazioni Unite, dove i delegati di 193 Paesi si
riuniscono per parlare di pace nel mondo, a salire
sullo scranno è stata la musica di Stevie Wonder.
La leggenda del soul, alla presenza di ospiti e diplomatici,
ha tenuto un concerto al Palazzo di Vetro per celebrare il 67esimo
compleanno dell'organizzazione internazionale. Wonder - nominato
"messaggero di pace" dell'Onu - ha eseguito alcuni dei suoi
successi più famosi, tra cui "I just called to say I love you",
ed è stato accompagnato da altre star come Sting e Wyclef Jean.
«Tutti conoscono le sette meraviglie del mondo, ma sappiamo che
ce ne è anche un'ottava: Stevie Wonder», ha detto il
segretario generale Ban Ki-moon, ricordando l'impegno della star
che «usa la sua fama per sostenere le Nazioni Unite». «Nella
sala dove si incontrano i Paesi di tutto il mondo - ha aggiunto
Ban - questa sera ad unirci è il linguaggio universale della
musica. E domani, continuiamo a impegnarci per creare un mondo
migliore».
«La pace è qualcosa che possiamo promuovere e ottenere
anche con piccole azioni quotidiane», ha affermato invece
Wonder, che ha voluto inviare un messaggio di pace globale,
spiegando che a volte bisogna lavorare sodo perchè l'amore
vinca sull'odio. «Questa - ha detto la star - è una delle
ragioni per cui faccio musica, e per cui mi piace
farlo».

© Riproduzione riservata