Sige, sciopero dipendenti di Antenna Sicilia

CATANIA. La Prefettura di Catania si è impegnata a convocare un incontro per fare ripartire il
confronto tra la Sige e i sindacati. Lo rendono noto Slc Cgil e Fistel Cisl dopo un incontro avuto a Palazzo Minoriti sul licenziamento collettivo di 28 lavoratori di Antenna Sicilia. I dipendenti dell'emittente oggi hanno scioperato e domani si riuniranno in assembla alle 15.30. I sindacati hanno reso noto anche il contenuto delle loro proposte per risolvere la vertenza all'Ufficio proviniale del Lavoro di Catania: avvio di una riduzione oraria del 40 % con contratto di solidarietà, con ristorno dell'intervento dell'Inps, come da diffusa buona prassi ai lavoratori; disponibilità a rinegoziare il premio di risultato; possibilità di proporre esodi incentivati; possibilità di trasformazione volontaria di contratti da full-time in part-time per un periodo di 12 mesi; possibilità
di riqualificazione e ricollocazione dei lavoratori dichiarati dall'azienda in esubero presso altre aziende vicine e del settore. In Prefettura i sindacati hanno anche consegnato la richiesta di incontro già inviata al Ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, "per avere chiarimenti rispetto all'assegnazione delle frequenze e al posizionamento della numerazione dei canali del digitale terrestre in Sicilia, che è stata ottenuta in base a parametri aziendali tra cui fondamentale è quello della forza lavoro elemento su cui l'azienda oggi sta intervenendo riducendolo di oltre metà". E' stata anche consegnata "la richiesta inviata al Corecom Sicilia rispetto all'assegnazione dei contributi previsti per il settore che tengono conto del numero di dipendenti"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati