Protesta dei netturbini, sciopero all’inizio di novembre

I lavoratori della Caltambiente, dopo la notizia dei decreti ingiuntivi della ditta Catanzaro Costruzione titolare della discarica di Siculiana, che ha bloccato i conti di comuni e dello stesso Ato Ambiente, hanno preannunciato due giornate di sciopero che si terranno nei primi due giorni del mese di novembre

CALTANISSETTA. Tutto prevedibile. I lavoratori della Caltambiente, dopo la notizia dei decreti ingiuntivi della ditta Catanzaro Costruzione titolare della discarica di Siculiana, che ha bloccato i conti di comuni e dello stesso Ato Ambiente, hanno preannunciato due giornate di sciopero che si terranno nei primi due giorni del mese di novembre.
Parte quindi, come era nelle previsioni, l’operazione «ramazza selvaggia». Prima di allora ci sarà, secondo prassi, il consueto tentativo di raffreddamento della vertenza con un tavolo che sarà convocato dal prefetto Carmine Valente. La decisione dopo la comunicazione della società Caltambiente, che ha in gestione il servizio di spezzamento e trasporto dei rifiuti solidi urbani che avrebbe potuto pagare il cinquanta per cento dello stipendio del mese di settembre. Da qui la decisione dei lavoratori riuniti in assemblea di rispondere con due giornate di sciopero. Come è noto la ditta con un procedimento a sorpresa ha ipotecato le somme disponibili nei comuni e nello stesso Ato Ambiente per un vecchio credito vantato per oltre un milione di euro. Esattamente i quattrini rivendicati, per il mancato pagamento dei canoni relativi all’anno 2010, ammontano a un milione e trecento mila euro. Da qui la decisione di emettere tre decreti ingiuntivi per bloccare le somme in cassa nei comuni e nell’Ato che si sono opposti ai decreti. I comuni interessati sono quelli di Caltanissetta, Serradifalco, Acquaviva Platani; Bompensiere, San Cataldo, Campofranco, Milena, Montedoro, Mussomeli e Sutera. Il ricorso contro i decreti ingiuntivi sarà discusso nella udienza fissata per lunedì 29 ottobre prossimo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati