San Cataldo, Chiesa madre illuminata «low cost»

Dopo circa 40 anni tornano le luminarie durante la festa del compatrono: spesi solo 4 mila euro

SAN CATALDO. La chiesa Madre di San Cataldo, dopo circa 40 anni è tornata ad essere illuminata da migliaia di lampadine durante la festa del compatrono, il Santissimo Crocifisso. Anche le strade cittadine sono state adornate, da luminarie splendenti, che hanno dato alla festa l'onore che merita. Molti cittadini hanno apprezzato lo sforzo dell'amministrazione comunale, che pur avendo a disposizione pochi fondi, ha fatto tornare agli antichi fasti la celebrazione del Santissimo Crocifisso. In periodo di crisi, in molti si sono chiesti a quanto ammonta l'affitto di tutta questa illuminazione sfolgorante per le strade cittadine e sulla chiesa Madre.
L'amministrazione Raimondi, tramite l'assessore con delega alla Cultura, Spettacolo, Tradizioni e Fiere Giuseppe Anzalone è riuscita a risparmiare circa il 60 per cento sulle luminarie della festa rendendo un servizio migliore. Infatti due anni fa una ditta aveva illuminato, le strade sancataldesi per circa 10 mila euro.
L'amministrazione è riuscita ad ottenere un risultato migliore affidando l'illuminazione tramite un piccolo bando per soli 4 mila euro. I corpi illuminanti montati dalla ditta specializzata sono stati circa 1,400 che hanno fatto il loro effetto.
"Siamo riusciti ad ottenere un risultato strabiliante con un investimento di poche migliaia di euro - dichiara l'assessore Giuseppe Anzalone - lo spettacolo della chiesa Madre illuminata a giorno dopo circa 40 anni è stato uno spettacolo che difficilmente i sancataldesi dimenticheranno.
Non dimentichiamo che la festa del copatrono è molto sentita dai nostri concittadini, molti dei quali sfilano in processione, per devozione. Proprio per loro abbiamo deciso di illuminare la Madrice ed illuminare a dovere le strade dove sfilava la processione, per farli sentire partecipi della festa, che ogni anno richiama centinaia di persone da tutta la provincia.
Siamo orgogliosi di quanto abbiamo realizzato e le risorse risparmiate le investiremo per le prossime festività natalizie - prosegue l'amministratore - è intento del Sindaco Franco Raimondi e del suo staff continuare ad amministrare in questo modo, facendo partecipi i cittadini della cosa pubblica e cercando di trovare delle soluzioni ai diversi problemi che si presenteranno, condividendoli.
Solo facendo fronte unico con i cittadini le organizzazioni sindacali e le associazioni questa amministrazione potrà far decollare definitivamente la democrazia partecipata, che avevamo annunciato in campagna elettorale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati