Regione, "esterno" vince il bando: assunto

Si tratta di Calogero Guagliano che passa dal libro paga del Comune di Termini Imerese a quello della Regione, con un contratto da dirigente al dipartimento Bilancio. Gli altri 5 posti non sono stati assegnati per mancanza di requisiti dei candidati. Sindacati sul piede di guerra

PALERMO. I posti messi in palio con la procedura della mobilità volontaria erano 6, alla fine soltanto un "esterno" è riuscito a conquistare l'assunzione alla Regione siciliana, quando mancano 16 giorni alle elezioni regionali. Il fortunato passa direttamente dal libro paga del comune di Termini Imerese a quello della Regione, con un contratto da dirigente al dipartimento Bilancio.

Si tratta di Calogero Guagliano, dirigente pro tempore del comune che da mesi é distaccato negli uffici della Ragioneria generale della Regione. Gli altri 5 posti non sono stati assegnati, in quanto i cinque candidati in corsa secondo la commissione esaminatrice non avrebbero tutti i requisiti in regola, come si evince dall'avviso diramato dal dirigente del dipartimento Personale, Giovanni Bologna, consultato dall'ANSA.

La vicenda dei 6 posti riservati agli esterni provenienti da altre amministrazioni in distacco alla Regione era stata sollevata ieri dai sindacati autonomi Cobas/Codir e Sadirs che avevano annunciato di avere dato mandato ai propri legali per impugnare il provvedimento, ricordando che la Regione ha in organico 1.818 dirigenti, 103 dei quali con laurea in materie economiche. I sindacati confermano la linea sebbene in questo momento solo uno dei sei posti sia stato assegnato. Bologna ha convocato i sindacati il 18 ottobre per informali ufficialmente sulla procedura di mobilità volontaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati