Palermo, morto suicida il cugino del boss Vernengo

PALERMO. Si è suicidato sparandosi un colpo di pistola alla tempia Giuseppe Vernengo che fu imputato nel maxiprocesso alla mafia. La vittima, cugino del boss Pietro Vernengo, non aveva più alcune pendenza penale. Abitava in una casa nella borgata palermitana di Belmonte Chiavelli. I carabinieri sono stati avvertiti da alcuni vicini di casa che hanno sentito lo sparo. I militari, come riportano alcuni quotidiani locali, hanno escluso che possa essersi trattato di un omicidio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati