Aumentano i diabetici tra i ricoverati in ospedale

Lo ha denunciato Giuseppe Augello, presidente Fadoi Sicilia e primario del reparto di medicina dell'ospedale di Canicattì nel corso di un seminario di perfezionamento in diabetologia al Cefpas di Caltanissetta

PALERMO. Circa il 40 per cento dei pazienti ricoverati per altre patologie nei reparti di medicina interna degli ospedali siciliani soffre anche di diabete. Lo ha denunciato Giuseppe Augello, presidente Fadoi Sicilia e primario del reparto di medicina dell'ospedale di Canicattì nel corso di un seminario di perfezionamento in diabetologia promosso da Fadoi Sicilia al Cefpas di Caltanissetta.
"Proporremo l'applicazione delle raccomandazioni Trialogue per la gestione del diabete nei reparti di medicina interna, elaborate da tre società scientifiche l'Amd (associazione medici diabetologi), la Fadoi (federazione delle associazioni dei Dirigenti ospedalieri internisti) e la Sid (società italiana di diabetologia), poiché l'incidenza in Sicilia dei pazienti iperglicemici ricoverati in ospedale è in costante aumento", ha annunciato sottolineando che l'esigenza pressante di un perfezionamento in diabetologia  per i professionisti della Salute che operano nei servizi di medicina interna in Sicilia è in correlazione con il prevalente aumento dei pazienti diabetici che si ricoverano in ospedale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati