L’Aras è in crisi, cassa integrazione pure per 8 nisseni

La situazione finanziaria dell’Associazione regionale degli allevatori è in pessime condizioni. Il presidente Indovina lancia l’allarme

CALTANISSETTA. Parte da Roberto Indovina, presidente del Consorzio provinciale degli allevatori, il grido di protesta degli operatori contro le decisioni adottate nell'assemblea di lunedì alla sede regionale dell'Aras, l'Associazione regionale degli allevatori che per via della crisi finanziaria ha posto tutti e 156 dipendenti siciliani in cassa integrazione. Un provvedimento che riguarda anche gli otto lavoratori nisseni. "Le delibere adottate lunedì - commenta Indovina- metteranno in ginocchio gli allevatori dell'intera Regione. Tutti i dipendenti sono stati messi in cassa integrazione, pertanto sono stati sospesi tutti i servizi". Sul Giornale di Sicilia un servizio. Gi.Ta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati