Palermo, Comune: meno soldi per i servizi elettorali

PALERMO. A Palermo su 800 dipendenti comunali, che saranno impiegati nelle consultazioni elettorali del 28 ottobre, solo 530 svolgeranno lavoro straordinario perchè la Regione ha ridotto il contributo a 160 mila euro, mentre le stime del Comune per assicurare lo svolgimento dei servizio elettorale ammontano a 798 mila euro. Lo prevede l'atto di indirizzo approvato dalla giunta comunale all' unanimità, in cui l'amministrazione ha dato mandato all'ufficio di coordinamento elettorale di procedere alla rivisitazione dell'organizzazione della macchina elettorale, preannunciando possibili disservizi a causa del minor numero di personale in servizio nel giorno delle elezioni regionali. Già a fine agosto l'amministrazione aveva emanato una delibera con cui ha stabilito la riduzione di un terzo del personale da utilizzare per le consultazioni regionali del mese di ottobre e per le politiche del 2013, rispetto a quelli impiegati nelle elezioni amministrative di maggio scorso 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati