Arriva la rivoluzione della luce: on line i consigli per risparmiare

Nasce una guida su internet: ecco le lampadine più economiche ed ecologiche dopo l’uscita dal mercato di quelle «classiche» ad incandescenza

PALERMO. Le lampadine di nuova generazione sono un toccasana sia per le tasche che per l’ambiente. Inquinano meno, consumano poca energia, fanno risparmiare nella bolletta. Eppure non tutti hanno abbandonato volentieri quelle ad incandescenza, fuori mercato dal primo settembre, come si evince da un’indagine nei principali negozi di Palermo e come si deduce dai commenti dei lettori arrivati al sito del Giornale di Sicilia www.gds.it.
Ma giusto per dare una mano ai consumatori, il Wwf ha deciso di fornire una guida on line all’acquisto delle nuove etichette energetiche, sensibilizzando al loro utilizzo perché sono ecologiche. È così nato il sito eurotopten.it, un progetto realizzato in 17 Paesi Ue, Stati Uniti e Cina da un team di oltre 20 partner, tra cui esperti in campo energetico, organizzazioni no profit come lo stesso Wwf e associazioni di consumatori.
Sui vantaggi delle lampadine compatte e dei led lo stesso Wwf spiega: «Sostituendo una lampadina a incandescenza da 75W con una equivalente a risparmio energetico di soli 15 W (920-970 lumen) si risparmia il 70% dei costi, ovvero calcolando il costo medio annuo di elettricità oltre al prezzo della lampadina stessa e la sua durata si passa da 42 euro a 12 (considerandola accesa per 7 ore al giorno). Non è tutto, le lampadine ad alta efficienza determinano l'emissione di molta meno CO2. Nella sostituzione descritta, la lampadina a incandescenza avrebbe emesso 76 kg di CO2, l'equivalente lampadina ad alta efficienza ne emette solo 15 kg, con un risparmio in emissioni di CO2 di circa l'80% rispetto al passato». Insomma, il risparmio in bolletta, soprattutto in tempi di crisi economica, non è indifferente.
Vantaggi anche in termini di durata. La «vita» di una lampadina incandescente era di mille ore, nulla in confronto alle ottomila ore delle lampade alogene, sei–ottomila di quelle a Led. Per risparmiare è comunque necessario aguzzare l'ingegno e usare il buon senso. Evitare di lasciare la luce accesa in stanze dove non c'è nessuno. Non lasciare gli elettrodomestici accesi se non si utilizzano e soprattutto utilizzare scaldabagni e lavatrici durante le ore serali quando l'energia elettrica costa meno. Regolare l'intensità e il numero di lampadine da accendere secondo le esigenze. I rivenditori, in questo caso consigliano i faretti, facili da regolare con gli interruttori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati