Zamparini: giuro che non caccerò Gasperini

ROMA. "Giuro che non caccerò Gasperini fino al termine della stagione e spero di non esonerarlo anche nei prossimi anni". Questo il giuramento solenne fatto da Maurizio Zamparini ai microfoni de La Zanzara su Radio24. "Se penso a quanto sono costati tutti gli esoneri mi sparo - risponde Zamparini - dunque non mi ci fate pensare. Comunque saranno più di dieci milioni di euro, tanta roba, in 25 anni che esonero gente". "Quello che mi piange il cuore è che un operaio non guadagna un milione neanche in tutta la vita - aggiunge - e noi dovremmo dare molti meno soldi agli allenatori. Lo stipendio dovrebbe essere al massimo di 100 mila euro, non è possibile che facendo 3 anni l'allenatore o il giocatore campa tutta la vita".    
"Gasperini - dice ancora Zamparini - prende la metà di quello che gli ho offerto l'anno scorso e in più ho messo 300 mila euro di premio salvezza. Mi ha detto che 'siccome non mi fido di lei presidente e se lei mi caccia prima che mi salvo?', allora gli ho detto che quella diventa un'indennità di licenziamento". Comunque, ha concluso il patron del Palermo, "giuro di non cacciare Gasperini fino alla fine del campionato, e spero di non cacciarlo nemmeno nei prossimi anni" anche se - aggiunge - "non si sa mai quello che potrebbe accadere".   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati