Esonerato Sannino, la squadra a Gasperini

La società lo rende noto in uno comunicato stampa. Decisivi i pessimi risultati di questo avvio di stagione, ultimo il pareggio in casa contro il Cagliari. L'ex tecnico del Genoa dirigerà il primo allenamento martedì.

PALERMO. Dopo tre giornate di campionato, Giuseppe Sannino non è più l’allenatore del Palermo. La notizia era nell’aria già da ieri sera al termine della partita col Cagliari al Barbera, finita 1-1. Il presidente rosanero, Maurizio Zamparini si è preso una notte di riflessione, o più che altro una notte per trovare l’alternativa per sostituire l’ex tecnico di Varese e Siena.
E l’alternativa si chiama Gianpiero Gasperini. Dopo il "no" di Reja, Zamparini è andato in pressing deciso verso l’ex allenatore di Genoa e Inter che, come si legge nel comunicato ufficiale della società di viale del Fante, è stato scelto  per prendere il posto di Sannino sulla panchina rosanero.
Sannino, al quale sono andati i ringraziamenti di rito da parte della società, paga l’avvio disastroso della squadra, che in tre partite ha collezionato due sconfitte e un pareggio, incassando sette gol e segnandone solo uno.
A distanza di un anno, Gasperini inverte il ruolo. Se la scorsa stagione, di questi tempi, infatti, veniva esonerato dall’Inter di Moratti, stavolta si trova a subentrare. Per lui primo contatto con la squadra martedì, quando condurrà il primo allenamento. 


ZAMPARINI: "SANNINO NON ERA IN SINTONIA CON LA SQUADRA" - «Avevo paura di retrocedere. È  meglio esonerare un allenatore piuttosto che andare in serie B.  Rischiavamo sul serio. Sannino non era integrato con la squadra,  non era sintonizzato con i giocatori. Non è stato il pareggio  di ieri a farmi maturare l'idea dell'esonero, avevo già notato  un'involuzione». Lo ha detto il presidente Maurizio Zamparini,  che ha esonerato il tecnico Giuseppe Sannino per ingaggiare Gian  Piero Gasperini. «Non è un caso - ha proseguito - che dopo il  gol nessun giocatore è andato ad esultare con lui. Questa  vicenda costerà un milione e mezzo alla società. Mi dispiace,  il tecnico me l'aveva suggerito Perinetti che lo aveva al Siena,  purtroppo è stato penalizzato anche dagli errori arbitrali che  anche ieri hanno influito sul risultato » 



IL SALUTO DI SANNINO: «Ringrazio Zamparini per  l'opportunità che mi ha dato, vuol dire che doveva andare  così». È rassegnato Giuseppe Sannino, ormai ex allenatore del  Palermo, appena esonerato dopo tre gare con i rosanero in serie  A.     «Speravo di avere più tempo per lavorare, ma il calcio è  questo - prosegue il tecnico campano -. Ringrazio anche la  squadra per ciò che ha fatto con me, tutti i ragazzi si sono  impegnati al massimo e sono grato per questo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati