Palermo, beffa nel finale Il Cagliari acciuffa i rosa

Sfuma a pochi minuti dal termine la prima vittoria del Palermo in campionato. Il gol di Rios nel primo tempo ha illuso. Il gol di Sau a due minuti dal novantesimo ha rimesso la situazione sul pari, che alla fine è anche il risultato più giusto

PALERMO. Il Palermo muove la classifica dopo due sconfitte, ma raccoglie un solo punto in casa contro il Cagliari dopo essere stato in vantaggio fino al 43' della ripresa. Non ha pagato la strategia degli uomini di Sannino che, dopo il vantaggio alla fine del primo tempo con Arevalo Rios, hanno tentato di controllare nei secondi 45'.
A beffare i siciliani è stato il giovanissimo bomber Sau, subentrato a Thiago Ribeiro e subito in gol. Sannino lascia in panchina Dybala e punta su Hernandez e Miccoli, con Ilicic ala destra. Per il Cagliari davanti c'é l'ex Pinilla, assistito da Cossu.
Partita molto tattica nel primo tempo. La paura blocca le due squadre che si aspettano. Sembra più organizzato il Cagliari che si rende pericoloso due volte con Thiago Ribeiro, prima al 17' tiro all'incrocio respinto da Ujkani, poi al 21' con un dribbling in area e tiro debole, facile preda del portiere. Una delle poche emozioni la regala Agazzi: punizione di Miccoli da 25 metri, stoccata velenosa e l'estremo difensore sardo, partito con troppo anticipo sulla destra, è costretto a respingere fortunosamente con il tacco in caduta.
Alla mezz'ora l'ennesima incursione di Perico sulla destra, poco contrastato da Garcia, trova pronto Pinilla. Destro al volo su cui si immola Von Bergen. Al 40' passa il Palermo. Cross lungo di Garcia che trova Miccoli sulla destra, passaggio corto e basso per l'accorrente Arevalo Rios che tira di prima intenzione e non lascia scampo ad Agazzi. Ripresa sonnolenta, con il Cagliari che spinge poco e il Palermo che controlla.
Il gioco stagna a centrocampo, intervallato da frequenti interruzioni. Il poco pubblico presente (solo in diecimila al Barbera) comincia a sbadigliare mentre la pioggia battente appesantisce il campo. A ravvivare, si fa per dire, il match un cross al 20' di Sau, appena entrato, per il colpo di testa di Pinilla che sfiora soltanto. I rosanero approfittano del momento di stasi e provano a rallentare ancora di più il gioco. Si fanno vedere davanti solo a un quarto d'ora dalla fine con un'altra punizione di Miccoli, respinta con qualche difficoltà da Agazzi. Al 37' Donati, su cross da fermo del capitano, incorna e segna ma il gol viene annullato per fuorigioco.
Quando sembra che la partita si stia spegnendo e il Palermo riesca ad aggiudicarsi i primi tre punti della stagione, pareggia il Cagliari. Al 43' Sau, goleador in B, si toglie la prima soddisfazione in serie A approfittando della corta respinta di Ujkani sulla conclusione, centrale ma potente, di Perico. Contento il Cagliari, meno il Palermo che già assaporava la vittoria che avrebbe ridato tranquillità all'ambiente. Per Sannino si prospetta un'altra settimana di passione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati