Aumentano le detrazioni per i lavori in abitazione

I lavori fatti in casa possono portare dei benefici che non riguardano soltanto l’aspetto della nostra abitazione. Il ministero delle finanze, infatti, alza la percentuale delle detrazioni fiscali sulla dichiarazione dei redditi per chi decide di ristrutturare l’appartamento. Se dall’inizio degli anni 2000 era possibile detrarre appena il 30 per cento, da quest’anno la cifra si è alzata al 49%. Un aiuto importante soprattutto in un grave momento di crisi economica come quello che stiamo vivendo. «Questa agevolazione fiscale può essere effettuata se i pagamenti dei lavori di ristrutturazione vengono fatti attraverso bonifici bancari in cui sono specificati tutti i dati della ditta che li sta realizzando. L’operazione deve essere fatta in trasparenza, e deve essere specificato inoltre che si tratta di lavori di manutenzione straordinaria. Questa legge è fortunatamente molto conosciuta e sempre più persone ne fanno ricorso per risparmiare», fanno sapere dallo studio di commercialisti Bcc di via Siracusa a Palermo. Per approfittare e saperne di più su queste agevolazioni è necessario consultare il sito del Ministero dell’Economie e delle finanze (www.finanze.it) oppure rivolgersi al commercialista di fiducia.
SA.RA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati