Sicilia, Politica

Musumeci: il mio obiettivo è la discontinuità

Il leader de La Destra in Sicilia e candidato alla presidenza della Regione: si preannuncia una campagna elettorale lunga e faticosa. Punto al voto di opinione”

CATANIA. La prossima campagna elettorale per le regionali in Sicilia "sarà lunga e faticosa". Lo afferma il candidato a governatore Nello Musumeci che "teme il clima si possa avvelenare". "Purtroppo - aggiunge in una conferenza stampa a Catania - c'é stata una stagione politica piena di veleni, veti incrociati e rancori che hanno pregiudicato i rapporti personali". Musumeci conferma che "non cercherà lo scontro con gli avversari politici" ma "parlerà di programmi e gestione, puntando sulla discontituità". "E io di questo - sottolinea - sarò garante"    
Secondo il leader de La Destra in Sicilia, la campagna elettorale "si giocherà non sul voto strutturale ma su quello d'opinione: la gente è stanca e ha aperto gli occhi e cresce la voglia di essere libera". Per questo nei prossimi giorni Musumeci "incontrerà la gente per raccogliere proposte, idee e anche, se ci saranno, critiche". "Il mio primo impegno - osserva - sarà la lotta per convincerla a votare e sconfiggere il nemico numero uno: l'astensionismo. Poi spero di sconfiggere anche la rassegnazione".  
"Un patto di fine mandato per concordare 2-3 cose da fare sulle quali, spero da governatore, potrò essere di aiuto alla mia città". E' la "proposta" che il candidato a presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, fa al sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli. Musumeci è leader de La Destra in Sicilia e capogruppo del movimento al Comune, dove è all'apposizione della giunta guidata dal sindaco Stancanelli, esponente del Pdl che appoggia la candidatura a governatore dell'ex sottosegretario al Lavoro del governo Berlusconi.  "Il sindaco Stancanelli - ricorda Musumeci - è stato tra i primi a lanciare la mia candidatura, sorprendendomi, e ha continuano a sostenermi. Di questo lo ringrazio. Adesso dobbiamo incontrarci per superare antiche diverge e contrapposizioni per valutare le convergenze". Alla domanda se La Destra entrarà in giunta, Musumeci replica che "al momento non c'é l'ipotesi di nostri assessori" in giunta al Comune di Catania.

"No a candidati che siano stati rinviati a giudizio per mafia o reati contro la pubblica amministrazione". Sono i 'paletti' di Nello Musumeci per le liste del presidente alle elezioni Regionali in Sicilia. "Saranno - annuncia - aperte a chi non ha collocazioni politiche, ma devono basarsi sulla discontinuità, elemento che passa anche dalla chiarezza. Chi si candida deve essere al di sopra di ogni sospetto". Le liste del leader de La Destra, appoggiato anche da Pdl e Pid, saranno "presenti nelle nove province dell'isola".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati