Vacanze in tempo reale sui social network: migliaia le foto dalla Sicilia

Le immagini realizzate con i cellulari hanno sancito la morte delle cartoline. Sono oltre 57 mila quelle prodotte nell’Isola e poi diffuse con Instagram

PALERMO. Ferragosto è un giro di boa e chi torna dalle vacanze trova spesso ad aspettarlo amici e conoscenti che conoscono per filo e per segno i particolari del suo itinerario e che cosa si è visto. La classica proiezione delle diapositive ha lasciato il posto ai social network. Quattro milioni e mezzo di italiani, secondo l'Osservatorio Europcar/Doxa, raccontano in tempo reale le proprie vacanze. E le cartoline? Morte. Secondo un sondaggio di O2 Travel che riguarda il Regno Unito soltanto il 16% le invia ancora e tra chi ha meno di 24 anni molti giurano che non ne invieranno mai una. Un'alternativa perfetta? Forse Instagram.
Si tratta di un'applicazione, ora disponibile per sistemi operativi iOS (Apple) e Android, che permette di scattare foto a cui vengono poi applicati dei filtri (dal bianco e nero all'esaltazione del contrasto, da effetti vintage alla solarizzazione di foto troppo scure). Fatto ciò la foto può essere condivisa con gli amici, che possono esprimere apprezzamento cliccando su Mi piace, nei principali social network come facebook e twitter. I fondatori Kevin Systrom e Mike Krieger hanno di recente venduto a facebook per un miliardo di dollari (una cifra enorme, considerato che hanno 13 dipendenti). Gli utilizzatori sono 50 milioni, ci sono più di un miliardo di foto caricate (ne vengono caricate 58 al secondo attualmente) e questo weekend sono state lanciate le mappe e album fotografici geolocalizzati perfetti per raggruppare le foto delle proprie vacanze. Ci sono più di 57 mila foto taggate #Sicilia, quasi 25 mila #Palermo e 19 mila #Catania.
Attorno all'applicazione è fiorita la comunità degli Instagramers fondata dallo spagnolo Philippe Gonzalez e che riunisce gli appassionati per aperitivi, mostre, passeggiate con telefonini alla mano per scattare foto (li chiamano "photowalk"), contest e sfide. In Sicilia sono attivi i gruppi di Catania e di Palermo e un gruppo isolano: IgersCatania,, IgersPalermo e IgersSicilia. I catanesi, capitanati dal giornalista freelance Rocco Rossitto, hanno già organizzato delle mostre tematiche (in una si chiedeva di fotografare spazi della città etnea "reinventati" o riutilizzabili) e un "Instaseltz", un incontro a base di seltz, limone e fotomaniaci. Non è mancato un contest per la festa di Sant'Agata e vengono seguiti anche gli eventi mondani. La community di Palermo è più giovane ma cresce velocemente. Alessandra Rossi, che seleziona le foto per il "best of" che ogni giorno vede le migliori foto degli utenti ripubblicate, annuncia attività in presenza già da settembre per riunire gli appassionati del capoluogo. Attualmente le foto dei paesaggi mozzafiato del nostro patrimonio naturalistico la fanno da padrone e, come le cartoline di una volta, permetteranno di ricordare le vacanze e questa estate.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati