Non è giardino senza barbecue In Sicilia piace di più a carbonella

Impennata nelle vendite soprattuto in questo periodo dell’anno. Tra i modelli quelli in pietra a gas o in ghisa e mattonelle per gli amanti del design. Per fronteggiare la crisi non mancano le offerte dei negozianti con prezzi che oscillano tra i 40 e i 150 euro. A ruba anche quelli piccoli da 6 euro per le grigliate occasionali

PALERMO. Approfittare della bella stagione passando con gli amici gradevoli ore all'aria aperta, mangiare del cibo sano e improvvisarsi cuochi provetti. Niente che un buon barbecue non possa garantire con pochissimo sforzo e tanto divertimento. La brace è infatti diventata, soprattutto nel capoluogo siciliano, un must nell'arredamento degli esterni e nella cucina. Nelle case dotate di terrazzi o giardini, condomini permettendo, è sempre più presente. Che funzioni a gas o a carbonella poco importa.
In questo periodo dell'anno, del resto, sono frequenti le grigliate e non è dunque un caso che la vendita di braci sia più massiccia. Di fatto però la pratica del barbecue, molto sentita in Sicilia e soprattutto a Palermo ha origine ancor prima della scoperta del Nuovo Mondo. Furono infatti gli esploratori spagnoli ad apprendere le tecniche di cottura della carne per poi portarle in Europa. Nel settecento infatti in Inghilterra i barbecue organizzati della famiglie nobili, erano pensati come momenti importanti nella vita sociale in cui tutti si dedicavano alla cottura della carne.
Oggi i siciliani, in tempi di crisi, puntano al risparmio, e il mercato offre prezzi vantaggiosi per varie tipologie di barbecue di buona qualità. Quelli a carbonella sono decisamente i preferiti dei palermitani. Il carbone infatti è facilmente reperibile e più economico. "Per un barbecue di marca si spende dai quaranta ai cento euro - spiega Saverio Torregrossa di Legnomarket di via Perpignano - noi consigliamo sempre di prendere quelli dotati di coperchio perché non fa disperdere la caloria e dura più a lungo, comunque lo standard di qualità è elevato. Abbiamo anche venduto parecchi modelli in pietra a gas con tre fuochi , il prezzo sotto i cento euro è infatti molto vantaggioso".
Non solo funzionalità, i siciliani cercano anche la bellezza estetica del barbecue, soprattutto se verrà posizionato nel giardino di casa. "È andato a ruba un modello dal costo di centocinquanta euro tutto in ghisa con dei dettagli in mattonelle decorate. Ne hanno acquistato circa trecento in un mese - afferma Francesco Lo Nardo di Bricocenter di via Ugo La Malfa - è andata bene anche la vendita dei barbecue piccolini che costano appena sei euro e novanta. Adatti per chi organizza solo occasionalmente le grigliate e non ha molte pretese in termini di durata del prodotto".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati