Misilmeri, sequestrata una fabbrica di botti

MISILMERI. La Guardia di finanza di Bagheria ha sequestrato nelle campagne di Misilmeri, nel Palermitano, mezza tonnellata di fuochi pirotecnici stipati in un deposito e sempre nella stessa zona ha individuato la fabbrica clandestina dei botti.  I sigilli sono stati apposti nell'intera area di oltre 12 mila metri quadri e nei fabbricati adibiti a laboratorio e deposito clandestini. Sequestrati anche i macchinari e le attrezzature necessarie alla fabbricazione illecita, oltre ai 500 chili di fuochi e a 150 chili di prodotti chimici.  Per il proprietario (con precedenti per gli stessi illeciti) è scattata la denuncia per fabbricazione abusiva di materie esplodenti e conseguente omessa denuncia alle autorità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati