Terrasini, salvataggio in mare grazie a una catena umana

A essere salvate sei persone, tra cui due bambini di sei e dieci anni, che hanno chiesto aiuto dopo essersi trovati in difficoltà a causa delle forti correnti. Le operazioni sono durate un'ora e mezza

TERRASINI. Spettacolare salvataggio in mare a Terrasini nel Palermitano grazie ad una catena umana formata da uomini della Guardia Costiera, e da bagnanti: sei persone, tra cui una bambina di cinque anni e un ragazzo di circa 10, sono state soccorse e riportate a riva.
In acqua si è tuffata anche un'unità cinofila della Scuola italiana cani salvataggio composta dal conduttore Marcello Consiglio e da Merlino, golden retriever di 4 anni. Le sei persone erano in difficoltà a causa delle forti correnti nel tratto di mare in località Praiola; a quel punto si sono aggrappate ad uno scoglio e hanno cominciato a chiedere aiuto gridando. Le operazioni di salvataggio sono durate un'ora e mezza: mediante una cima fissata sullo scoglio e una catena umana fino a riva le sei persone sono state riportate una alla volta sulla spiaggia.
A raccontare il soccorso è il comandante dell'Ufficio circondariale marittimo di Terrasini, Alberto Boellis, Tenente di Vascello, che ha partecipato al salvataggio. In acqua si sono buttati cinque-sei uomini della Guardia Costiera, compreso il comandante, e una trentina di bagnanti che in quel momento erano in spiaggia. Nel salvataggio un uomo della Guardia Costiera ha riportato delle escoriazioni. Proprio a causa della sua pericolosità, fa sapere la Guardia Costiera, da una decina di giorni in quel tratto di mare è vietata la balneazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati