“Lido abusivo”, sequestrato all’Addaura l’Acapulco

Al titolare della struttura è stata fatta una multe per oltre sei mila euro per avere esercitato attività di commercio sul pubblico demanio marittimo senza la prevista autorizzazione

PALERMO. Il titolare di uno stabilimento balneare abusivo è stato denunciato dalla polizia a Palermo. Il lido senza permessi chiamato "Acapulco" si trova nella zona dell'Addaura. Ai bagnanti venivano offerti vari servizi di ristorazione.
Sono stati sequestrati: fra gli altri un tavolo, tre salvagenti, tre bidoni di plastica, tre pattumiere di ferro, un barbecue, 24 basi in cemento per ombrelloni, 2 panche di legno, 2 cestini, 6 tavoli in plastica, 27 poltroncine in plastica, 48 lettini, 36 ombrelloni, 6 banconi frigoriferi e 2 teloni in plastica.
Al titolare della struttura é stata fatta una multe per oltre sei mila euro per avere esercitato attività di commercio sul pubblico demanio marittimo senza la prevista iscrizione nei registri tenuti dalla Capitaneria di Porto e per la mancanza di licenza di ristoratore.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati