"Truffa su rimborsi", sequestro al funzionario regionale Currao: chiesto rimborso da 86 mila euro

Provvedimento della Corte dei conti ai danni del funzionario dell'area Affari generali del dipartimento dell'Istruzione e della formazione professionale della Regione. Rimborsi per missioni, pagamento di fatture a ditte, compensi dei consulenti che l'uomo avrebbe girato sul proprio conto

Sicilia, Cronaca

PALERMO. Rimborsi per missioni, pagamento di fatture a ditte, compensi dei consulenti: in tutto 86 mila euro che il funzionario dell'area Affari generali del dipartimento dell'Istruzione e della formazione professionale della Regione, Emanuele Currao, girava sul proprio conto. La Procura della Corte dei Conti ha disposto il sequestro del denaro che è stato eseguito questa mattina. Currao entrava nel sistema con le credenziali della dirigente Concetta Cimino che, fidandosi del collega, non controllava mai i pagamenti, poi il funzionario apponeva la firma elettronica del suo capo e infine il proprio Iban. Da giugno a settembre dello scorso anno, sono transitati nel conto di Currao quasi centomila euro. E sarebbero stati il doppio se non avesse sbagliato a inserire il suo codice bancario per l'accredito di 98mila euro a giugno 2010. Il raggiro è stato segnalato alla Corte dei conti dal dirigente  dell'area Affari generali che ha accertato gravi irregolarità amministrativo-contabili dovute ai continui accrediti di denaro a soggetti diversi dai creditori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati