Saldi, domani il via in Sicilia: "Previsioni nere"

A dirlo la Confcommercio. Secondo i dati, tra marzo e giugno i consumi sono calati del 20 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno

PALERMO. Domani in Sicilia cominciano i saldi: la caccia al capo griffato, da acquistare a un prezzo 'affare', infatti, si apre ufficialmente il 7 luglio. Eppure per i commercianti le previsioni non sarebbero rosee a causa della crisi: secondo i dati di Confcommercio Sicilia, tra marzo e giugno i consumi sono calati del 20 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. "Speriamo che l'avvio dei saldi- dice il coordinatore regionale di Confcommercio Sicilia, Julo Cosentino - possa contribuire ad invertire il trend negativo registrato negli ultimi quattro mesi". " Su questo dato- prosegue- incidono non solo la crisi economica, i cui effetti in Sicilia si sono fatti sentire dopo il 2008, ma anche fattori psicologici, che pesano sui comportamenti delle persone". Per Cosentino serve 'un intervento da parte della Regione e della politica, che dovrebbe incentivare le famiglie e le imprese, sfruttando di piu' e meglio le somme della programmazione comunitaria 2007- 2013 destinate alla Sicilia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati