Corruzione a Palermo, indagine su 12 grandi eventi

La guardia di finanza ha sequestrato documenti e 600 mila euro negli uffici di Fausto Giacchetto, il manager che, secondo l’accusa, assieme a un cartello d'imprese avrebbe messo le mani su finanziamenti per diversi milioni di euro per la gestione delle campagne di comunicazione

PALERMO. Dodici grandi eventi finanziati dalla Regione siciliana, tra cui la visita di Papa Benedetto XVI nell'ottobre di due anni fa, sono finiti al centro di una inchiesta della Procura di Palermo. Ieri la Guardia di Finanza ha sequestrato documenti nell'abitazione e negli uffici di Fausto Giacchetto, noto project manager, che assieme a un cartello d'imprese avrebbe messo le mani su finanziamenti per diversi milioni di euro per la gestione delle campagne di comunicazione.
Gli inquirenti ipotizzano i reati di corruzione e turbativa d'asta per otto persone tra titolari di imprese aggiudicatrici delle gare e funzionari della Regione. Durante le perquisizioni sono stati trovati anche 600 mila euro in una cassetta di sicurezza. Tra i Grandi eventi nel mirino degli investigatori ci sono i Giochi delle isole, il Festino di Santa Rosalia, patrona di Palermo, e altre manifestazioni svolte dal 2010 fino al dicembre dell'anno scorso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati