Si dimette anche l'assessore Chinnici

Andrà a ricoprire un incarico al ministero della Giustizia. Ha rassegnato le dimissioni questa mattina direttamente nelle mani del presidente Raffaele Lombardo. Aveva le deleghe per le Autonomie locali e la Funzione pubblica

PALERMO. L'assessore regionale per le Autonomie locali e la Funzione pubblica, Caterina Chinnici, ha rassegnato stamattina le proprie dimissioni direttamente nelle mani del presidente Raffaele Lombardo.



La dottoressa Chinnici andrà ricoprire un incarico al ministero della Giustizia, sarà il nuovo capo dipartimento giustizia minorile. Ieri Lombardo ha confermato che si dimetterà il 31 luglio prossimo per consentire di andare ad elezioni anticipate alla fine di ottobre.
Caterina Chinnici è stata la più giovane magistrato in Italia nominato capo di un ufficio giudiziario, quello di procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Caltanissetta, dal 1995 al 2008, e presso il Tribunale per i minorenni di Palermo, dal 2008 al 2009. Numerosi gli incarichi di consulenza e di collaborazione che ha ricoperto al ministero della Giustizia e presso la Presidenza del Consiglio dei ministri prima di accettare l'incarico, nel giugno del 2009, di Assessore nel Governo della Regione Sicilia. Al Dipartimento della Giustizia minorile Caterina Chinnici subentra a Manuela Romei Pasetti, dimessasi lo scorso marzo per motivi personali.


"VOLEVO FINIRE IL MIO MANDATO" - «Sono stati momenti di amarezza,  ma come altri colleghi di giunta ho proseguito la mia attività  per completare il mio mandato». Così Caterina Chinnici, appena  dimessasi da assessore alle Autonomie locali, ha risposto ai  cronisti che le hanno chiesto se abbia provato imbarazzo dopo la  notizia dell'inchiesta a carico del governatore della Sicilia  Raffaele Lombardo indagato per concorso esterno in associazione  mafiosa e voto di scambio. Chinnici, figlia del giudice  istruttore Rocco Chinnici assassinato dalla mafia, è rimasta  nel governo Lombardo per tre anni e un mese. Per spiegare le  regioni delle sue dimissioni s'e presentata in conferenza stampa  assieme al governatore a Palazzo d'Orleans, sede della  Presidenza della Regione siciliana.     


«È stata una esperienza bellissima, impegnativa e a tratti  difficile - ha aggiunto Chinnici, che per il ruolo di assessore  lasciò l'incarico al Tribunale dei minori di Palermo - .  Ringrazio Lombardo che mi ha chiamato al governo stravolgendomi  la vita e per avere rispettato il modo in cui ho svolto il mio  ruolo di assessore tecnico con l'imparzialita che il presidente  mi ha riconosciuto. Il bilancio è decisamente positivo e lascio  in modo sereno». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati