Palermo, precari in piazza: traffico in tilt

Migliaia di lavoratori degli enti locali hanno partecipato alla manifestazione organizzata da Cgil, Cisl e Uil per chiedere la stabilizzazione. Il corteo ha sfilato per le vie del centro cittadino e davanti alla sede della Presidenza della Regione a piazza Indipendenza

PALERMO. Migliaia di lavoratori precari degli enti locali hanno partecipato a Palermo alla manifestazione organizzata da Cgil, Cisl e Uil per chiederne la stabilizzazione. Il corteo ha sfilato per le vie del centro cittadino e davanti alla sede della Presidenza della Regione a piazza Indipendenza. In Sicilia sono circa 18 mila i precari degli enti locali, i cui contratti scadono a fine anno. Tanti urlano slogan contro la classe politica regionale. Il traffico nella zona è paralizzato


«Sui precari storici della pubblica amministrazione la Regione deve fare fino in fondo la propria parte, anche se non dovesse arrivare la deroga al patto di stabilità. È impensabile infatti che lavoratori che si trovano in questa situazione da più di vent'anni vengano abbandonati al proprio destino», ha detto Michele Pagliaro, della segreteria regionale Cgil, nel comizio che ha seguito il corteo organizzato da Fp Cgil, CislFp e Uil Fpl per chiedere la stabilizzazione dei precari della pubblica amministrazione. «Adesso - ha aggiunto Pagliaro - è indispensabile che si faccia chiarezza sul futuro di questi lavoratori, che non possono diventare il capro espiatorio della crisi del paese e della regione e non possono subire eventuali probabili risposte negative da Roma». «È il momento - ha sottolineato - che la Regione dica con chiarezza cosa intende fare per risolvere i problemi che impediscono la stabilizzazione di personale che aspetta ormai da troppi anni e che su questa strada si proceda senza indugi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati