Palermo, riorganizzazione degli uffici al Comune: ridotti i dirigenti

Da 103 si passerà a 91, con un risparmio di circa 974 mila euro. Cambia la struttura organizzativa, che è stata ridefinita prevedendo 15 Aree corrispondenti alle deleghe degli assessori e alle competenze dello staff del sindaco

PALERMO. Tempi di restyling per gli uffici  del Comune di Palermo, dove il numero dei dirigenti diminuisce  di 12 unità (passando da 103 a 91, con un risparmio di circa  974 mila euro), e cambia la struttura organizzativa, che è  stata ridefinita prevedendo 15 Aree corrispondenti alle deleghe  degli assessori e alle competenze dello staff del sindaco. È  quanto stabilisce la delibera adottata all'unanimità dalla  giunta e illustrata dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, in  conferenza stampa a Palazzo delle Aquile, sede del Municipio.  Ciascun assessore, secondo il piano di riorganizzazione  elaborato lavorerà in tandem e sarà affiancato da un capo  area, mentre al sindaco in riferimento all'area delle relazioni  istituzionali, degli affari generali e della materia dell'Igene  e sanità, farà capo l'avvocatura generale e la Polizia  municipale.


«È la prima volta - ha detto Orlando - che il  sindaco è responsabile di tutta la macchina comunale. Con  questa operazione abbiamo drasticamente ridotto il numero di  incarichi ad interim e ciascun settore avrà un dirigente». Il  piano rafforza anche l'area della direzione generale, a cui sono  stati assegnati anche compiti di sviluppo e pianificazione.  Sulla nomina del dirigente generale del Comune, invece, il  sindaco ha detto «sarà individuato tra i candidati che hanno  partecipato all'avviso per i possibili amministratori,  chiaramente dovrà essere un esperto di pubblica  amministrazione». Poi Orlando ha annunciato la soppressione  dell'ufficio scorte del Comune. «Dovremo eliminarlo- ha detto-   lo trasformeremo in ufficio di rappresentanza istituzionale. Non  c'è motivo  di tenerlo perchè non svolge piu» servizio  scorta, il sindaco è tutelato da polizia, carabinieri e guardia  di finanza«. E riferendosi alle 8 circoscrizioni della città  parlando di decentramento di competenze e funzioni nelle otto  circoscrizioni ha detto »creeremo 8 distaccamenti di polizia  municipale nelle circoscrizioni, che avranno competenze  funzionali, e  i presidenti saranno capi municipalità come  avviene a Londra o a Parigi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati