Raffica di furti a Mondello: i residenti ora hanno paura

I quattro colpi messi a segno nella notte tra giovedì e venerdì ha colpito gli abitanti e i turisti della borgata marinara, che chiedono maggiore protezione. Le forze dell'ordine invitano alla calma: "Solo un episodio isolato"

PALERMO. I quattro furti nelle abitazioni a Mondello sono piombati dentro i pensieri degli abitanti della borgata marinara e dei turisti come un acquazzone in una calda giornata di mare. Quello che è successo nella notte tra giovedì e venerdì ha colpito chi in quella zona abita e chi vuole (vorrebbe) passare delle vacanze tranquille.


La gente adesso ha paura. Paura di lasciare incustodite le proprie villette e le proprie abitazioni, paura di fare una passeggiata, paura di nuovi «colpi». Quasi una psicosi tra i bagnanti, anche se le forze dell’ordine invitano alla calma. I carabinieri, che conducono le indagini sui furti in via Partanna Mondello, in viale dell'Olimpo, in via del Cedro e soprattutto via Margherita di Savoia - sono stati portati via quattro orologi preziosi del valore complessivo di 17 mila euro, oltre a cinquecento euro in contanti - dalle prime notizie sembrerebbero escludere l’ipotesi di una banda seriale, propendendo invece per un episodio occasionale con un piano sicuramente ben preciso, fatto non da dilettanti ma da gente che ha studiato la zona da cima e fondo. Il modus operandi, tra l’altro, è chiaro: non si improvvisano quattro furti nel giro di un’ora con altri tre andati male solo per piccoli particolari. Tra l’altro, gli ultimi dati e le ultime segnalazioni arrivate nelle centrali operative e nelle banche dati delle forze dell’ordine non parlano sicuramente di un «allarme furti» a Mondello. Nonostante queste rassicurazioni, la tensione è alta.


«Non è una novità - dice il signor Giuseppe, residente da anni nella borgata marinara - ogni anno con l’arrivo dell’estate i furti qui aumentano, e non di poco. Non si può dire che siamo lasciati soli, ci sono sempre volanti di polizia e pattuglie di carabinieri, ma evidentemente non basta, tanto che i più ricchi a volte si rivolgono ad agenti di sorveglianza privata». Anche Marco, che con i genitori affitta da tempo una villetta a Mondello, dice: «A noi per fortuna non è mai successo, ma il problema con l’arrivo dell’estate è evidente. Per non parlare di quello che succede in spiaggia, dove basta distrarsi un attimo e addio cellulare o portafogli». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati