Alluvioni di Messina, stanziati 68 milioni

Fondi sbloccati dal capo della Protezione Civile Gabrielli per i danni del marzo 2011 e del 22 novembre scorso. Il sindaco di Saponara: ora può iniziare la ricostruzione

MESSINA. Il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli ha firmato l'ordinanza che sblocca i fondi per 68 milioni di euro per i danni provocati dal nubifragio del marzo del 2011 che colpì Messina e per l'alluvione del 22 novembre scorso che interessò diversi comuni della zona tirrenica del messinese e causò la morte di tre persone a Saponara (Me).
"Anche se dopo sette mesi siamo felici perché finalmente possiamo iniziare ad intervenire - dice il sindaco di Saponara Nicola Venuto -  Naturalmente questa è solo una prima tranche, ma almeno potremo fare qualcosa per i cittadini che hanno perso tutto durante il nubifragio. Inizieremo da Scarcelli, l'area più colpita, dove ci sono state le vittime, e a seguire gli interventi saranno effettuati nelle scuole di Saponara e là dove ci sono abitazioni e strutture devastate". "La ricostruzione - prosegue Venuto - avverrà secondo criteri moderni e nel rispetto dell'ambiente, con interventi di ingegneria naturalistica e di messa in sicurezza".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati