Donna trovata uccisa in un box nel Milanese

Franca Loiacono, 61 anni, è morta per dissanguamento a seguito di alcune ferite da taglio alla gola. La vittima era consuocera di Paolo Vivacqua, un commerciante del ferro originario di Ravanusa (Agrigento) ucciso a colpi di pistola nel suo ufficio a Desio e il cui fratello, Antonio Vivacqua, si trova in carcere a seguito di un'indagine della guardia di finanza

DESIO. Una donna di 61 anni è stata trovata uccisa, dentro la sua auto, in un box a Desio (Milano). La vittima era consuocera di un imprenditore ucciso il 14 novembre scorso nella stessa cittadina lombarda. La donna, Franca Loiacono, morta per dissanguamento a seguito di alcune ferite da taglio alla gola, è spirata tra le braccia dei soccorritori che l'avevano estratta dalla vettura, chiamati da alcuni condomini che l'avevano notata dentro il garage aperto.La vittima era consuocera di Paolo Vivacqua, un commerciante del ferro originario di Ravanusa (Agrigento) ucciso a colpi di pistola nel suo ufficio a Desio e il cui fratello, Antonio Vivacqua, si trova in carcere a seguito di un'indagine della Guardia di Finanza. Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Desio che al momento non escludono nessuna ipotesi tra cui anche quella della rapina finita male.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati