Regione, errori e poche notizie: concorsi ad ostacoli nella sanità

Difficoltà per chi vuole reperire delle informazioni sui bandi di concorso: numeri di telefono sbagliati o inesistenti. Incerti i tempi. Polemiche e lamentele da parte da parte del personale di alcuni ospedali

PALERMO. «La devono smettere, noi siamo il centralino. Mettono il nostro numero nel bando e noi siamo giornalmente bersagliati da telefonate alle quali non possiamo rispondere. Possiamo solo passare l’interno desiderato». Solo che l’ufficio del Personale non risponde e il telefono squilla a vuoto. Il nostro viaggio nei concorsi della sanità siciliana inizia dall’azienda ospedaliera Cannizzaro di Catania, dove è meglio non avere dubbi sul bando per cinque posti di dirigente medico: ricevere informazioni diventa un’impresa. Ma un po’ tutti gli ultimi bandi della sanità sono un concorso a ostacoli. Sono un centinaio i posti a disposizione, ma le difficoltà si annodano nella malaburocrazia, che si traduce in numeri di telefono errati e uffici che non rispondono. Meglio seguire alla lettera i bandi pubblicati sulla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana, sezione concorsi, consultabile all’indirizzo internet http://www.gurs. regione.sicilia.it/gurs-concorsi-pdf.htm. Il bando più popolare è probabilmente quello degli ospedali Villa Sofia-Cervello, per creare una graduatoria di infermieri e ostetriche dalla quale attingere per affidare incarichi a tempo. Dagli uffici del Personale spiegano che a fronte di un migliaio di richieste attese, non si può dire con certezza quante figure verranno contrattualizzate. «Dipenderà dalle esigenze dei vari reparti» dicono. E così la long list diventa un salto nel buio e bisogna sperare due volte: la prima di piazzarsi bene in graduatoria, la seconda di ricevere la chiamata. Per informazioni è possibile telefonare in mattinata ai numeri 0917808793 o 0917808790.



Al Papardo- Piemonte di Messina, dove ci sono a disposizione due posti di dirigente statistico, non siamo riusciti a parlare con nessuno nonostante diversi tentativi allo 0903992847, 0903992835 e 0903992839. Stesso discorso all’Asp di Ragusa, dove il bando servirà per reclutare per circa 4 mesi un tecnico per la manutenzione delle caldaie. Meglio telefonare allo 0932600712, l’altro numero indicato, lo 0932600763, è risultato sempre occupato.



All’ Asp di Agrigento, con 8 posti dirigenziali a bando, spiegano di fare attenzione: per le istanze ci sono 30 giorni di tempo a partire dalla pubblicazione sulla Gazzetta nazionale. Per ottenere chiarimenti è a disposizione il numero 0922407270. Non c’è alcun numero invece per il bando aperto a due biologi e sei tecnici di laboratorio. Il contratto co.co.pro avrà durata di 36 ore settimanali per un anno e prevede 32.491 euro all’anno per i tecnici e quasi 61 mila euro per i biologi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati