Attentanto Brindisi, manifestazioni e silenzio

Il rettore dell'università di Palermo, Roberto Lagalla, ha disposto un minuto di silenzio in memoria delle giovani vittime. Intanto questa sera nella cittadina pugliese tutti in strada per dire no alla criminalità

BRINDISI. Il rettore dell'Ateneo di Palermo, Roberto Lagalla, esprime «profondo sgomento e sdegno per l'attentato contro la scuola Falcone-Morvillo di Brindisi». «Qualunque sia la matrice della strage, si tratta di un atto gravissimo nei confronti dei giovani - afferma - che non ha precedenti in Italia, un'azione vigliacca e ignobile». Il rettore ha disposto che i presidi delle dodici facoltà dell'Ateneo facciano osservare lunedì mattina prima delle lezioni un minuto di silenzio in memoria delle giovani vittime.

Per iniziativa del Comune e della Provincia di Brindisi stasera alle 18 in Piazza Vittoria si
terrà una manifestazione contro l'attentato compiuto dinanzi all'Istituto professionale 'Morvillo Falconè di Brindisi. «Dobbiamo testimoniare - ha detto il sindaco, Mimmo Consales, parlando ad un gruppo di cittadini vicino al luogo dell' attentato, con al fianco il presidente della Provincia di
Brindisi, Massimo Ferrarese - che questa è una città sana, democratica, che nulla ha a che fare con la criminalità organizzata e il terrorismo. Non è ancora chiara la matrice dell'attentato. Ora bisogna solo pensare alla salute di questi ragazzi e pregare per loro. Noi non ci piegheremo di fronte a nessun atto criminale».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati