Fiat, ultimatum dal ministero alla Dr Motor: "Garanzie in 15 giorni"

A dirlo Corrado Passera dopo la riunione con i sindacati: "L'azienda deve essere in grado di rispettare gli impegni assunti nel luglio scorso, altrimenti convocheremo nuovamente il tavolo su Termini Imerese per prendere atto delle risultanze"

ROMA. Dal ministero dello Sviluppo economico è arrivato un ultimatum per Dr Motor, una scadenza di circa due settimane per presentare garanzie finanziarie. Nel corso della riunione di oggi al dicastero sul sito di Termini Imerese, il ministro Corrado Passera, fa sapere il ministero, ha comunicato che Invitalia ha inviato a Dr Motor «una richiesta improrogabile di chiarimenti, entro massimo 15 giorni, per avere conferma da parte della stessa Dr Motor di essere in grado di rispettare gli impegni assunti nel luglio scorso».  Al termine degli incontri che si sono tenuti oggi per fare il punto sullo stato di attuazione del progetto di riconversione industriale dello stabilimento ex Fiat di Termini Imerese è emerso, secondo quanto riferisce il
dicastero di via Veneto, che «la solidità aziendale e la disponibilità a immettere capitale nel nuovo progetto rappresentano, infatti, il requisito indispensabile per poter accedere alle ingenti risorse pubbliche nazionali e regionali messe a disposizione per la realizzazione del progetto dirilancio di Termini Imerese». Inoltre, rende noto il Ministero  dello Sviluppo Economico, «alla scadenza dei 15 giorni il Ministero convocherà nuovamente il tavolo su Termini Imerese per prendere atto delle risultanze».


PASSERA. "Dobbiamo trovare una soluzione solida in cui i soldi pubblici vengano impiegati al meglio. Se il piano di Dr Motors può essere realizzato daremo il massimo appoggio". Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, a proposito della vertenza su Termini Imerese avvertendo che "se non dovessero esserci le condizioni per una soluzione finanziariamente ed industrialmente solida, ci impegneremo a trovarla". "Abbiamo dato 15 giorni a Dr per confermare o meno la loro capacità e disponibilità ad attuare l'impegno preso. Il giorno dopo è stato convocato il tavolo", ha detto Passera, confermando la data del prossimo incontro. "Se la risposta arriverà prima - ha aggiunto - il tavolo sarà convocato anche prima".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati