Uccide la ex convivente: omicidio - suicidio a Paternò

Un uomo di 46 anni, Salvatore Paternò, al culmine di una lite per motivi di gelosia ha sparato a Enza Maria Anicito, 42 anni, e dopo si è ucciso davanti alla vicina parrocchia di San Biagio, in via Messina

PATERNO'. Un uomo di 46 anni, Salvatore Paternò, al culmine di una lite per motivi di gelosia
ha ucciso stamane a colpi di pistola a Paternò, in provincia di Catania, la ex convivente Enza Maria Anicito, di 42 anni, e dopo si è suicidato sparandosi un colpo di pistola davanti alla vicina parrocchia di San Biagio, in via Messina. L'omicidio è avvenuto davanti all'abitazione della donna, in via Gela.


Secondo quanto si è appreso, la coppia ultimamente aveva dei frequenti litigi e pare che la donna avesse interrotto la relazione e l'uomo non accettava la separazione. Questa mattina Salvatore Paternò, che è gestore di un autolavaggio, ha incontrato Enza Maria Anicito, vicino casa
della donna, probabilmente per un chiarimento. Sarebbe scaturita una lite e l'uomo ha estratto una pistola calibro 9 corto, legalmente detenuta, e le sparato contro sei colpi, uccidendola all'istante. La vittima aveva due figli da una precedente relazione: una giovane di 23 anni e un ragazzo di 19 anni.  Dopo l'omicidio, Paternò si è allontanato e si è recato in via Messina, suicidandosi con due colpi di pistola sparati al petto.  Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Paternò per i rilievi e le indagini coordinati dalla Procura di Catania.


© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati