Giornalista morto a Scicli, colla nel lucchetto della cappella

RAGUSA. Qualcuno ha sigillato con la colla Attack il lucchetto della cappella dove è sepolto il giornalista Santo Vanasia, nel cimitero di Scicli (Ragusa).  A scoprirlo è stata la moglie del giornalista, morto qualche anno fa, che è corrispondente da Scicli del Giornale di Sicilia. Il 'segnale' potrebbe essere indirizzato proprio a lei per la sua attività. Pinella Drago ha presentato denuncia contro ignoti ai carabinieri di Scicli, dove negli ultimi giorni si sono verificati una serie di attentati incendiari. Potrebbe trattarsi anche di un gesto vandalico ma da un apposito controllo non è emerso alcun danno ad altre tombe o cappelle. La segreteria provinciale dell'Assostampa di Ragusa ha espresso solidarietà alla giornalista Pinella Drago "auspicando che i carabinieri facciano piena luce sull'inquietante episodio".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati