Termini, Fiat: tolti i blocchi, domani assemblea

I lavoratori, giunti da Termini a Palermo a bordo di pullman, si erano barricati davanti ai cancelli di villa Malfitana, impedendo l'uscita di auto blu e dei partecipanti ad un convegno. Polizia e carabinieri si erano schierati in assetto antisommossa. C'erano stati pure disagi alla circolazione, con la chiusura di via Dante

TERMINI IMERESE. Dopo la riunione con l'assessore regionale all'Economia Gaetano Armao, gli operai dell'ex stabilimento Fiat di Termini Imerese hanno rimosso il presidio e si sono radunati in assemblea davanti villa Malfitano a Palermo, dove i rappresentanti dei lavoratori hanno riferito i contenuti della riunione. Domani le tute blu torneranno a riunirsi in piazza Duomo a Termini Imerese, alle 10.30, per decidere come proseguire la protesta.


«È chiaro questa riunione ha evidenziato che la situazione è complicata, arrivano notizie pesanti da Roma - dice Roberto Mastrosimone della Fiom - e rischia di crollare anche l'accordo
firmato a dicembre serve coesione». «Andremo avanti con  azioni di lotta - aggiunge il segretario provinciale della Uilm Vincenzo Comella - perchè su Termini Imerese i riflettori devono restare accesi fino a quando non avremo una soluzione».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati