Circonvallazione, gli autovelox fissi non funzioneranno 24 ore su 24

Il comandante dei vigili: “Quando lo riterremo opportuno saranno funzionanti”. Finora prese circa cinquecento multe

PALERMO. «Entro domani l'Azienda del gas allaccerà la corrente e le due postazioni fisse di autovelox sistemate sulla circonvallazione potranno funzionare, se si vorrà, 24 ore su 24. Sinora in questi due punti abbiamo elevato circa cinquecento multe».
Ad annunciarlo è il comandante dei vigili Serafino Di Peri. Che poi aggiunge: «L'apparecchiatura può funzionare automaticamente senza alcun bisogno della presenza dei nostri agenti, e quindi effettueremo i controlli per 24 ore di seguito quando lo riterremo opportuno secondo l'organizzazione del lavoro, come avviene anche per la polstrada. Inoltre gli autovelox sono mobili quindi possono essere utilizzati in qualsiasi momento in altre zone. In ogni caso gli automobilisti devono sapere che in quei due punti della circonvallazione ci sono i box fissi e quindi l'autovelox potrebbe essere in funzione in qualunque momento». «Abbiamo constatato che adesso sempre più automobilisti e motociclisti rispettano i limiti di velocità – sottolinea il commissario Fedele Ribaudo del nucleo autovelox del vigili -. E questo ci fa piacere, perchè a noi preme prima di tutto la salvaguardia dell'incolumità fisica». Le due postazioni fisse di autovelox in viale Regione Siciliana sono state collocate, una sulla carreggiata in direzione Catania nei pressi di via Nave, l’altra sulla carreggiata opposta nei pressi dello svincolo per via Ernesto Basile. E intanto prosegue il pugno di ferro della polizia municipale contro chi non rispetta i limiti di velocità proprio sulla circonvallazione, in un giorno sono state elevate ieri 126 contravvenzioni, una quarantina, secondo una prima stima, le patenti che saranno ritirate. Le sanzioni per chi viaggia ad una velocità superiore fra i 10 e i 40 chilometri orari rispetto al limite previsto dai cartelli è prevista solo la multa. Quando si supera il limite di velocità di 40 chilometri ma non oltre i 60 chilometri orari, è prevista una multa da 500 a duemila euro e il ritiro della patente da uno a tre mesi. Per chi, infine, supera di oltre 60 chilometri orari i limiti massimi di velocità c’è una multa che va da 779 a 3.119 euro. E inoltre scatta la sospensione della patente da sei a dodici mesi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati