Corteo a Termini Imerese per il rilancio del polo industriale

Più di duemila persone in strada per chiedere l'attuazione dell'accordo di programma quadro per l'es stabilimento della Fiat. In piazza anche i sindaci e i rappresentanti di alcuni Comuni del comprensorio madonita con i propri gonfaloni e cittadini

TERMINI IMERESE. Circa duemila persone, secondo i sindacati dei metalmeccanici, hanno manifestato a Termini Imerese (Pa), per chiedere l'attuazione dell'accordo di programma quadro per il rilancio del polo industriale termitano: lo stabilimento ex Fiat è chiuso dal 31 dicembre scorso. In piazza anche i sindaci e i rappresentanti di alcuni Comuni del comprensorio madonita con i propri gonfaloni e cittadini. In segno di solidarietà con gli operai alcuni negozi sono rimasti chiusi. «La grande partecipazione a questo sciopero cittadino - dice il segretario della Uilm Vincenzo Comella - dimostra che è l'intero territorio a chiedere il rilancio del polo industriale e l'attuazione degli accordi firmati a dicembre scorso. Non si può continuare a stare a guardare, servono risposte immediate per il futuro di Termini Imerese». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati