D'Alema: "Chi è sotto processo non può governare in Sicilia"

L'ex presidente del Consiglio a Palermo: "E' una cosa evidente - dice - ma credo che ne sia consapevole anche lo stesso presidente Lombardo". E su Ferrandelli. "E' stato scelto dai cittadini, il nostro appoggio a lui è una speranza per il futuro"

PALERMO. "Mi pare evidente che la Regione siciliana non può essere governata da una persona che è sotto processo per reati di questo genere. Ma credo che ne sia consapevole lo stesso Lombardo". Lo ha detto Massimo D'Alema (Pd) a Palermo ai cronisti sulla vicenda giudiziaria di Raffaele Lombardo. Su Ferrandelli l'ex presidente del Consiglio dice: "Sono qui per appoggiarlo perchè è stato scelto dai cittadini. Lui è un segno di speranza verso il futuro, in passato non mi interessa"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati