Alfano a Palermo: "Alleanza stabile con Udc e Grande sud? Prematuro"

Il segretario del Pdl nel capoluogo per sostenere il candidato Costa: "Per ogni città siciliana abbiamo accordi differenti: basta guardare quello che accade a Trapani, Agrigento e grossi centri della provincia di Catania per rendersi conto che le elezioni amministrative non hanno un connotato politico a livello nazionale"

PALERMO. Una alleanza stabile tra Pdl, Udc e Grande sud, come quella raggiunta per le amministrative a Palermo è giudicata «prematura» dal segretario del Popolo della Libertà Angelino Alfano, per essere adottata anche a livello Nazionale. «Intanto sosteniamo il governo Monti - ha detto - poi si vedrà».  «Per ogni città siciliana - ha aggiunto Alfano, a Palermo, per una manifestazione di sostegno al candidato sindaco Massimo Costa - abbiamo alleanze differenti: basta guardare quello che accade a Trapani, Palermo, Agrigento e grossi centri della provincia di Catania per rendersi conto che le elezioni amministrative non hanno un connotato politico».


«Costa - ha aggiunto Alfano - non è iscritto al Pdl. Per le prossime elezioni regionali in Sicilia speriamo di creare una ampia coalizione di moderati che chiuda al più presto la parentesi tragica del governo Lombardo. Crediamo che nell'Isola bisogna individuare un bravo presidente che sia in grado di costruire una coalizione omogenea. Credo che non ci sia nulla di più grave di quello che è accaduto in Sicilia, una regione in difficoltà dove il governatore è riuscito a perdere i fondi dell'Unione europea».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati