Messina, figli vendono per strada: ambulante denunciato

Il provvedimento preso dalla polizia municipale nei confronti di un marocchino di 40 anni, accusato di sfruttamento nei confronti dei figli minori di 14 e 12 anni, che costringeva a vendere accendini e fazzoletti di carta ai semafori

MESSINA. La polizia municipale ha denunciato  a Messina un venditore ambulante marocchino di 40 anni per sfruttamento dei figli minori di 14 e 12 anni che costringeva a vendere accendini e fazzoletti di carta ai semafori. Gli agenti stamattina hanno notato i due bambini mentre vendevano la loro merce agli incroci via Garibaldi e via Cannizzaro. Solo in tarda mattinata è stato rintracciato il padre che al villaggio Annunziata, era a bordo di una Mercedes.  L'extracomunitario ha spiegato che i figli, vendendo merce ai semafori, guadagnano 50 euro al giorno a testa ma frequentano regolarmente una scuola nel villaggio di Faro Superiore. I due figli, secondo quanto prevede la legge, gli sono stati riaffidati purchè smettano di lavorare per strada.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati